Verso il disastro con allegria

Gli economisti guardano con preoccupazione al debito pubblico italiano, ma possiamo consolarci con la consapevolezza che c’è qualcuno che se la passa peggio di noi.

Per esempio lo Zimbabwe, che vanta un tasso di inflazione del 231.000.000% (non è un errore: sono 231 milioni!).

Tanto è vero che nella confinante repubblica del Sud Africa un lettore di Freakonomics ha fotografato questo cartello:

Non buttare dollari zimbabwesi nel gabinetto

Non buttare dollari zimbabwesi nel gabinetto

Il gestore del locale invita a utilizzare solo carta igienica: niente carta, cartone, stoffa, giornali o dollari Zimbabwesi.

A conti fatti ha ragione, perchè uno strappo di carta igienica vale 4 millesimi di dollaro, che equivalgono quasi a 4000 dollari zimbabwesi. Quindi utilizzando banconote da 1000 dollari Zimbabwesi, si risparmia parecchio!

Chissà come sarebbe finita la Lira senza l’Euro…

—————————————————————————-

Il crollo delle borse ha decimato non solo la ricchezza attuale, ma messo a repentaglio il futuro dei fondi pensione.

Negli USA, dove da sempre esiste la previdenza integrativa, è stato visto questo cartello:

Il tuo fondo pensione per una zuppa

Il tuo fondo pensione per una zuppa calda

L’offerta è appetitosa: “riscatta il tuo fondo pensione per una zuppa calda. Offerta limitata”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...