Rotatorie

Cari Bloggers,

chi mi segue dalla prima ora ricorderà il post riguardante la Catania-Gela, dove denunciai la evidente esecuzione dei lavori secondo la nobile arte del “futti futi chi Diu perdona a tutti”.

Sono passati gli anni e si sta provvedendo a mettere in sicurezza la nostra Falluja-Baghdad, ma anche stavolta di fare il lavoro a regola d’arte non se ne parla proprio.

Ammirando l’esecuzione dei lavori presso le rotatorie ancora da ultimare, ho notato l’esiguo strato di asfalto nonchè il massicciato piuttosto carente (pietrisco pressato). Quello che era un vago sospetto, si è trasformato in una tenue certezza quando ho confrontato il modus operandi presso un cantiere in quel di Sindelfingen.

Come unità di misura ho utilizzato una tessera sanitaria dall’altezza di 12 cm.

Come potete vedere, lo strato di breccia grossa equivale a circa 3-4 volte l’altezza della tessera. Stessa cosa dicasi per lo strato di asfalto.

In totale abbiamo quasi un metro di materiale, disposto su un terreno già livellato e compresso a regola d’arte.

Pur non essendo ingegneri, possiamo dedurre che sia per la quantità che per la qualità e il mix dei materiali, questa rotatoria resisterà in secula seculorum, necessitando di qualche ritocco nel corso degli anni.

Possiamo affermare la stessa cosa sulle rotatorie della Catania-Gela?

Annunci

Una risposta a “Rotatorie

  1. Diciamo che con una tessera hai fatto il massicciato e l’asfalto. W la Catania-Gela e l’assessore ai lavori pubblici e la ditta che lo beve!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...