Archivi tag: biogas

Motore di Jenbach e parco-biogas

Cosa farsene degli scarti dei cereali o dei rifiuti organici?

Il letame serve a qualcosa, oltre che a concimare?

A Penkun, una cittadina tedesca ai confini della Polonia, sorge il più grande parco-biogas al mondo.

Dall’esterno, sembra una normale azienda agricola, ma all’interno di essa lavorano incessantemente 40 motori di Jenbach da 500 KW, producendo 20 MW di corrente elettrica e 22 MW equivalenti in calore.

Quale carburante utilizzano i motori per produrre energia e calore?

Gas metano.

Ma non è gas proveniente dalla Russia o qualche Emirato Arabo. Il gas metano viene prodotto in loco, in enormi vasche metalliche, dove vengono fatti fermentare, in assenza di aria, resti di vegetali e letame.

Con 320.000 tonnellate di scarti vegetali (che possono benissimo essere sostituiti dalla frazione organica dei rifiuti urbani) e 60.000 tonnellate di letame, si produce energia pulita per 40.000 famiglie.

Lo scarto di lavorazione è un ottimo compost che viene utilizzato dagli agricoltori come fertilizzante naturale.

L’investimento totale è stato di 78 milioni di Euro e altri 5 parchi verranno costruiti in Germania nei prossimi anni, nonchè uno in India.

Il finanziamento, oltre che dai fondi pubblici specifici e dalle leggi sulle energie rinnovabili, è facilitato da fondi privati di investimento focalizzati sulle bioenergie, che danno una resa molto appetibile agli investitori.

Ipotizzando uno sfruttamento anche di metà delle capacità dell’impianto per lo smaltimento della frazione organica dei rifiuti urbani, considerando un prezzo di € 40/t, si potrebbe avere un reddito extra di circa € 5.000.000 all’anno.

L’impianto è scalabile e modulare, quindi si potrebbe iniziare in piccolo ed espanderlo nel corso degli anni.

C’è qualcuno in ascolto la fuori?

Annunci