A tutto gas

L’aumento del prezzo del petrolio e i continui record del prezzo dei carburanti, spingono in alto le vendite di auto a metano (+ 135% nel 2007).

Oramai quasi tutte le case produttrici offrono dei modelli bi-fuel (che possono funzionare sia a benzina che a metano), ma purtroppo lo sviluppo di questo tipo di propulsione è frenato dalla scarsa diffusione di distributori di metano.

I vantaggi del metano, rispetto a benzina e gasolio sono numerosi:

  • Minor costo: con il metano, a parità di Km percorsi, si risparmia quasi la metà
  • Meno emissioni: il metano è il combustibile fossile più pulito e non contiene benzene, piombo, composti di zolfo e idrocarburi policiclici aromatici. Inoltre le emissioni di CO2 si riducono del 25%. Ciò consente a tutte le automobili a metano a rispettare i più stringenti limiti anti-inquinamento e circolare anche nelle giornate di blocco del traffico.
  • Minore usura del motore, olio e candele, in quanto il metano non lascia residui carboniosi e il numero di ottani superiore rispetto alla benzina, garantisce una combustione più dolce ed elimina il “battito in testa”
  • La distribuzione del metano avviene tramite gasdotti, che evitano pericolosi e fastidiosi rifornimenti da parte delle autocisterne
  • Il metano è un gas che può essere prodotto tramite la fermentazione di rifiuti organici
  • Le riserve fossili dureranno molto di più del petrolio e quindi una transizione graduale verso fonti al 100% rinnovabili è garantito.
  • Recenti esperimenti hanno dimostrato che una miscela del 70% metano + 30% idrogeno (cosidetto idrometano) può essere utilizzata senza problemi dagli attuali motori, diminuendo ulteriormente l’inquinamento e aumentando la nostra indipendenza da fonti fossili. Per ulteriori informazioni leggere qui e qui

Per ovviare alla mancanza di distributori, i comuni potrebbero consorziarsi e creare una società per azioni con i cittadini (bastano 1000 quote da € 500)

Il costo di un distributore per metano si aggira intorno ai 500.000, ammortizzabile in 20 anni.

Anche le pubbliche amministrazioni e i professionisti potrebbero trarre un vantaggio diretto nel convertire le proprie flotte a metano (autoblu, vigili, carabinieri, taxi, commercianti, etc).

Annunci

7 risposte a “A tutto gas

  1. Io ne farei uno vicino Caltagirone, all’uscita della superstrada, così tutti ne potrebbero usufruire: Catania-Gela, Caltagirone, Mirabella e San Michele

  2. Bene: io lo propongo ai miei concittadini, tu a Caltagirone.
    C’è qualcuno di San Michele in ascolto? Anche San Cono potrebbe essere della partita!

  3. E’ una bella cosa, tra l’altro anche fattibile, ma se chi ti concede l’autorizzazione non vede nel progetto un buon guadagno, credo diventi alquanto impossibile, purtroppo.

  4. Ciao Anna Rita,
    ho visto un conto economico di un distributore di metano e tolte tutte le spese, ti restano 100.000 euro in tasca.
    Che non è proprio da sputarci sopra 😉

  5. da sputarci? affatto!ma……100.000 euro da ripartire poi tra i comuni, in questo caso…giusto?certo, non è male……ma basta a spingere i comuni ad investire?

  6. Se gli dici che prendono i voti di tutti quelli che risparmiano e di chi ci lavora, forse forse…

  7. ah ecco!allora ci siamo!oppure possiamo accantonare per un pò questo pessimismo e pensare positico…..chi lo sà…….se l’inter perde davvero lo scudetto, allora tutto è possibile!!!nella vita…..mai dire mai!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...