Del ponte di Messina

Cari Elettori,

la campagna elettorale procede con grande entusiasmo e finora l’unica obiezione aguerrita che incontra il nostro movimento è quella dei pro-pontisti, che ci rinfaccia il fatto che il movimento “Amici di Beppe Grillo con Sonia Alfano Presidente” sia pregiudizialmente contro il ponte sullo stretto di Messina.

Noi non siamo pregiudizialmente contro alcuna infrastruttura: le nostre valutazioni si basano su fatti facilmente verificabili, ma dato che le polemiche, per loro natura, lasciano il tempo che trovano, concentriamoci solo su un dato facilmente verificabile da qualsiasi cittadino di qualsiasi fede politica.

Facciamo finta che:

  1. Il traffico sullo stretto sia sempre uguale al periodo di Ferragosto
  2. che la gente non conosca l’aereo e le linee low cost
  3. che il prezzo dell’acciaio non sia triplicato dall’epoca del progetto e che solo le 166.600 tonnellate di cavi (senza contare l’armatura del cemento delle torri e della campata e delle congiunzioni) non costino quasi € 1.500.000.000 e che ciò porterebbe quantomeno ad un ricalcolo del piano economico
  4. che la Sicilia e la Calabria non si trovino su due faglie diverse, che la parte calabrese sia a falde e che entrambe si muovano di qualche cm all’anno
  5. che secondo fior fiore di scienziati, la struttura non regge.

Dopo aver fatto finta che tutti questi elementi non sussistano, valutiamo le capacità di programmazione, gestione e supervisione delle opere pubbliche da parte di chi propone il ponte.

Eh si: nella vita bisogna essere giudicati non in base a quello che si dice che si farà, ma in base a quello che si è fatto (per chi ha avuto modo e tempi di dimostrare le proprie capacità)

Lo studente non prende i voti in base a quello che studierà. Il calciatore non diventa capocannoniere con il gol che segnerà. L’artista non entra nella storia per l’operà che realizzerà.

Per valutare le capacità suddette di Mr. Ponte, basta farsi un giro sulla Catania-Gela.

Se non capite bene il concetto, fate un paio di volte andata e ritorno.

Forse, prima di discutere la tesi di laurea, si dovrebbe iniziare con l’ABC (a di ape, b di bambino, c di casa…)

Che nel caso specifico vuol dire: prima impariamo a tappare i buchi nelle strade, poi a fare le strade, poi lo svincolo e il cavalcavia e forse, piano piano, un giorno arriveremo a fare qualcosa di più sostanzioso 😉

Annunci

9 risposte a “Del ponte di Messina

  1. Sei solamente un presuntuoso! Il Presidente Lombardo ha in mente dei grandi progetti per la Sicilia, mentre voi grillini siete solo invidiosi e destinati a sparire il 15 Aprile.
    Perchè non lo impari tu come si riparano le buche?

  2. anche roi paci è contrario al ponte…lo dice nelal sua canzone sicilia bedda 🙂

  3. @mpa 4ever
    perchè si dovrebbe essere invidiosi di gente mafiosa e incapace??? i grillini in ogni caso hanno la coscienza pulita al contrario di tutti gli altri…e se c’è qualcuno che deve riparare le buche sono proprio quelli che fino ad ora hanno regnato…che di certo non sono i grillini!

  4. Come Siciliano all’estero vedo il ponte come una priorita europea giache sarebbe un collegamento ferroviario, ma molti correggionali commentano che la Sicilia senza ponte ha una economia turistica di prima grandezza….e allora … Ci vorrebbe un referendum ???

  5. Ciao Gesualdo,

    il problema non è solo di volontà, ma soprattutto tecnico ed economico. E superati questi c’è quello gestionale, perchè questi politici hanno dimostrato di non avere la minima competenza in fatto di opere pubbliche.

    Il ponte più grande che hanno realizzato è sulla Catania Gela: 20 metri in due anni (e fatto male!)

    Poi hanno fatto la Palermo-Messina che è stata inaugurata 12 volte e ancora non è completa, anzi hanno scoperto che hanno usato cemento fasullo e quindi ci sono potni e gallerie da rifare (altri 20 anni) e poi la Catania-Siracusa-Gela, autostrada di primaria importanza gestita in maniera criminale.

    Questo è il loro biglietto da visita 😦

  6. @MPA 4ever
    “Lombardo ha in mente dei grandi progetti per la Sicilia”? Sì, populisti ed irrealizzabili.

  7. Il ponte sullo stretto non è una priorità. È vero! Però se poi i finanziamenti del ponte sullo stretto vanno ad aggiungersi alla realizzazione della Salerno Reggio Calabria, un’opera che è costata un mare di soldi, e che è ancora incompiuta, “e sappiamo tutti il perché” bé questa sembra più una presa per il culo.
    Se si avesse la certezza che i finanziamenti andrebbero alla realizzazione d’opere più importanti per la Sicilia, come una maggior rete autostradale al centro della nostra regione, come la Catania Caltagirone, o quelle che hai citato tu, allora anche per un siciliano costruire il ponte sullo stretto sarebbe inutile. Il fatto è, che molti siciliani hanno la sensazione che le opere fuori della Sicilia siano sempre più importanti delle nostre, io compreso.
    La Sicilia, ha bisogno d’infrastrutture, quindi bisogna realizzarle. No al ponte ok, ma che almeno si facciano le altre.

    PS: @MPA 4ever, ma che cazzo dici. Purtroppo sei vittima della lombardosi. Curati, sei ancora in tempo.

  8. I fondi per il ponte sono stati destinati dal passato governo per il 70% alla Sicilia e il 30% alla Calabria.

    Questi fondi devono essere impiegati per l’ultimazione di progetti esecutivi.

    Purtroppo molti progetti in Sicilia sono ancora allo stato iniziale (il che la dice lunga sulla qualità della classe politica), ma alcuni sono a buon punto, come la ferrovia circumetnea, che da sola rivitalizzerebbe l’hinterland catanese, consentendo a migliaia di persone al giorno di muoversi velocemente ed ecologicamente dai paesi dell’Etna fino all’aeroporto Fontanarossa, passando per la stazione FS e il centro di Catania.

    C’è tanto da fare, ma si può recuperare.
    Lo ha fatto la Spagna.
    Lo ha fatto la Grecia.
    Il Portogallo.
    La Turchia.

    Io non mi reputo culturalmente superiore a nessuno di questi popoli.
    Ma se permettete, nemmeno inferiore.

    E voi?

  9. Pingback: Banca Mondiale e Paesi Poveri « Le cittá sono la ricchezza delle nazioni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...